Il Grande Sud - Il Grande Sud

Il Grande Sud di Angelo M. D'Addesio. Attualità, cybercultura, politica e diritti nell'America Latina 2.0

RSS Feed

Parte la Coppa America 2.0

E’ tutto pronto per la parata di stelle che fino al 24 luglio coinvolgerà non solo 12 paesi ma tutto il mondo: tutti gli occhi degli appassionati di calcio verso l’America, quella di Messi e di Neymar, di Sanchez e di Valencia, di Forlan e di Santa Cruz e Guerrero e con santoni della panchina come La Volpe e Martino. E’ la Coppa America 2.0 che sancisce definitivamente la rottura delle frontiere televisive da parte del web, entrando nella storia come il primo evento interamente trasmesso su internet e visibile gratuitamente su YouTube in 54 paesi in uno speciale canale appositamente creato (www.youtube.com/copaamerica/). Al termine delle partite sarà possibile scambiare opinioni interattive, commentare le gare in tempo reale. La Coppa America dunque potrà essere seguita su pc o notebook ma anche attraverso il cellulare e sono già pronte diverse applicazioni per iPad e iPhone ed i cellulari predisposti per Android, nei quali si potranno seguire le sintesi delle gare, l’andamento in tempo reale della gara, raccontata da centinaia di cronisti da ogni parte del mondo. E’ un duro colpo per i media tradizionali in un paese dove ormai il 48% della popolazione usa costantemente internet, con una base di circa 11 milioni di computer utilizzati ed al momento, fra manifestazioni per il Bicentenario, Coppa America e campagna elettorale, leader per il consumo di nuove tecnologie e l’utilizzo di social networks. Sono 15 milioni gli utenti di facebook (dato che rende il paese, il 5° al mondo per crescita nell’ultimo anno ed il secondo in America Latina) e sono 60mila quelli che hanno aderito alla pagina officiale dell’evento, mentre su twitter all'indirizzo @ca2011 ne sono 10mila ma in costante aumento. Ecco perché nonostante il governo abbia attivato il “Plan Television Para Todos” per favorire l’offerta di 200mila televisori con sintonizzatore per i canali digitali incorporato ad un prezzo agevolato e con un finanziamento in 60 quote per 60 pesos mensili (che però al momento sembra siano stati destinati solo ai pensionati) ed abbia altresì incrementato gli sforzi per la digitalizzazione nel paese, le grandi tv che trasmettono l’evento (TyC Sports, Canal 7 y Telefe) sembra vivano momenti difficili, pur potendo contare su una stima di 5 miliardi di spettatori. E’ una Coppa da record anche per introiti in pubblicità, biglietti esauriti da tempo e diritti tv per una cifra che potrebbe superare i 2 miliardi di dollari, triplicando la precedente edizione in Venezuela. Si inizia con Messi e co, grandi attesi favoriti con gli eterni rivali del Brasile contro Bolivia, Colombia e Costa Rica. Agevole anche il compito dei campioni in carica carioca contro Paraguay, Ecuador e Venezuela mentre il girone C è il classico girone della morte: l’Uruguay di Cavani e Muslera, il Cile di Sanchez, il Messico orfano di Chicharito Hernandez ed il Perù collettivo entusiasta con la punta Guerrero. Se in Occidente sarete disposti a sfidare il sonno, godetevi questa ennesima estate di spettacolo calcistico.