Il Grande Sud - Il Grande Sud

Il Grande Sud di Angelo M. D'Addesio. Attualità, cybercultura, politica e diritti nell'America Latina 2.0

RSS Feed

Ed ora tocca anche a Cristina

…E sono sei, senza considerare gli altri casi presunti che hanno riguardato presidenti del presente e del passato più remoto in America Latina. Dopo i casi di Fidel Castro, Fernando Lugo, Dilma Rousseff, Hugo Chavez e Lula, il “male del secolo”, da molti giornali sudamericani ed ispanici titolato ormai come “il male dei presidenti sudamericani” colpisce anche Cristina Fernandez de Kirchner. Il prossimo 4 gennaio la presidenta argentina, insediatasi qualche settimana fa per la seconda volta alla Casa Rosada, dopo il plebiscito dello scorso ottobre, si ricovererà per rimuovere un carcinoma alla tiroide che il segretario della presidenza ha assicurato essere “benigno e curabile e con favorevole decorso”. A partire da quella data e nei successivi venti giorni Cristina sarà sostituita da Amado Boudou, il suo vice ed ex ministro dell’economia di Nestor Kirchner. Nel frattempo, però, la leader argentina non ha interrotto i suoi appuntamenti di fine anno e probabilmente terrà regolarmente il suo discorso di fine anno, assicurando tutti i suoi sostenitori che, in particolare il movimento giovanile de La Campora, stanno valutando la possibilità di una veglia a lume di candela dalla notte del 3 gennaio. L’Argentina dopo la morte di Nestor ed il trionfo di Cristina si appresta ad un nuovo fine anno di passione e twitter è stato invaso dai canonici “Fuerza Cristina” e “Avanti Morocha” che già risuonarono in occasione dei funerali del marito. A fine giugno Hugo Chavez si era recato a Cuba per un’operazione alla prostata di routine, salvo poi annunciare un tumore al colon, che egli stessi vive come un ennesimo agone patriottico con il nemico da sconfiggere e sempre quest’anno Lula ha annunciato di avere un tumore alla laringe, per giunta di natura maligna, mostrandosi sorridente e fiducioso prima di affrontare la chemioterapia che avrebbe ridotto l’incidenza del male al 75%. Negli anni scorsi il tumore che aveva colpito Dilma Rousseff e Fernando Lugo, adesso apparentemente superati con successo avevano messo in dubbio la stabilità dei loro incarichi, causando nel secondo caso addirittura la messa in stato d’allerta in Paraguay. Adesso tutti sono curiosi di vedere come la “nuova Evita” affronterà l’ennesima sfida, nella speranza di un esito migliore.