Il Grande Sud - Il Grande Sud

Il Grande Sud di Angelo M. D'Addesio. Attualità, cybercultura, politica e diritti nell'America Latina 2.0

RSS Feed

Il 2011 con Voi!

IL PERSONAGGIO LATINOAMERICANO DELL'ANNO : CAMILA VALLEJO E GLI STUDENTI UNIVERSITARI CILENI

Camila 3 by origa

Camila Vallejo, portrait by graziano origa

I risultati definitivi su http://poll.pollcode.com/6Cs_result?v

GENNAIO

Susana Chavez, poetessa, attivista per i diritti umani ed in particolare per la difesa delle donne a Ciudad Juarez viene brutalmente assassinata dai narcos a soli 36 anni. Sul suo blog Latinoamerica Express ce ne parla Fabrizio Lorusso.

FEBBRAIO

Ricorre il bicentenario del Grito de Asencio, ovvero l’indipendenza dell’Uruguay dall’Argentina. Il racconto della storia e dei festeggiamenti è su Il Grande Sud ma chi ce lo offre non è il sottoscritto ma l’amico corrispondente ANSA Fabian Villela. Nella seconda metà dell’anno il paese abolirà l’odiosa Ley de Caducidad di amnistia per i reati dei militari durante la dittatura.  

MARZO

Primo viaggio di Barack Obama in America Latina, ma scarsi risultati. Nessun accordo fra i due giganti Usa e Brasile sulle barriere commerciali fra gli stati, retoriche dichiarazioni in Cile, solo in Salvador con il finanziamento di 200 milioni di dollari e l’omaggio a Romero, il presidente Usa ha recuperato. Ecco il parere di Latinoamerica-online

APRILE

Il 30 scompare l’ultimo protagonista della letteratura argentina del XX secolo. Ernesto Sabato muore a Santos Lugares nel bel mezzo dei festeggiamenti che Buenos Aires, Capitale Mondiale del Libro gli stava dedicando. Su Eldorado di Maurizio Campisi la rassegna dedicato a lui. 

MAGGIO

Inizia la stagione dell’indignazione occidentale e parte dall’America Meridionale, in particolare dal Cile, dove Camila Vallejo 23enne leader della Federazione degli studenti dell’Università del Cile con migliaia di studenti inizia la protesta per educazione pubblica e gratuita. Ecco cosa ci dice nell’intervista rilasciataci lo scorso novembre.

GIUGNO

Il 5 Ollanta Humala batte Keiko Fujimori dopo una durissima campagna elettorale sul filo di lana ottenendo il 50,9% contro il 49,1% della figlia dell’ex presidente-padrone condannato per violazione dei diritti umani nel paese. Diario Latino ci parla del nuovo presidente andino.

Cesare Battisti esce definitivamente dal carcere di Papuda come uomo libero. La Corte Suprema conferma la decisione del presidente Lula e respinge il ricorso italiano per l’estradizione. Otterrà anche il visto per restare in Brasile, salvo revoca chiesta dalla Procura. L’articolo di Paolo Manzo

LUGLIO

Aveva immaginato un bicentenario dell’indipendenza un po’ diverso il Venezuela ed invece la notizia non appartiene alla storia ma all’attualità. Hugo Chavez annuncia di essersi operato per un tumore (maligno?) alla prostata. Su Selvas.org la dichiarazione del leader bolivariano.

AGOSTO

L’Argentina la organizza, il Brasile è il favorito per dominarla, ma la Coppa America del calcio finisce nelle mani della Super-Celeste di Oscar W. Tabarez che dopo il quarto posto mondiale, si siede meritatamente sul trono del continente. Il blog-magazine L’Argentina ci offre uno sguardo sulla vittoria.

SETTEMBRE

Evo Morales si arrende e chiede perdono al popolo. Dopo un mese e mezzo la Marcha degli Indios del Tipnis finalizzata a difendere la loro riserva naturale dal passaggio del corridoio Santos-Arica con i finanziamenti del Brasile, caricata dall’esercito boliviano ottiene l’abbandono del progetto. Su Calle23 l’inizio della protesta.

OTTOBRE

Tutto scontato. Chi è contro Cristina ha perso. La Presidenta si riconferma il 23 ottobre nel nome del marito Nestor e del peronismo di sinistra al timone della Casa Rosada con un autentico plebiscito. Su Blaluca, la rassegna sull’Argentina e numeri e notizie sul trionfo dell’Evita moderna.

NOVEMBRE

Viene ucciso in un attacco dell’esercito l’ultimo capo della vecchia guardia delle FARC, Alfonso Cano. Per alcuni è la fine dell’esercito ribelle, per altri la pietra tombale su possibili accordi di pace con il gruppo. Annalisa Melandri ospita il pezzo in questo tenore di Stella Spinelli.

DICEMBRE

Tutti liberi…Anzi no. Gordiano Lupi racconta la disillusione di milioni di cubani dopo la marcia indietro di Raul Castro, che nello scorso agosto aveva annunciato la riforma migratoria con maggiore flessibilità negli spostamenti in entrata ed in uscita. Nessun 1° gennaio storico per l’isola. 

 

Il nostro Ciao a Matteo Dean lo lasciamo a questo pezzo di Gennaro Carotenuto. Scegliervi uno dei suoi splendidi reportage sarebbe ingiusto. Fatelo voi sul suo sito http://matteodean.info/

 

LA FRASE:

“Sangue mio, sangue di alba, sangue di luna tagliata a metà, sangue del silenzio”.

Scritto depositato nella bara di Susana Chavez da sua madre durante i funerali e che lei aveva dedicato ad una giovane ragazza uccisa a Ciudad Juarez. 

La Foto dell'anno viene da Haiti per non dimenticarci della nazione latina e fra le terre del mondo più martoriate ed è di Romina Vinci. 

Haiti

 

Grazie a tutti voi per quest'altro anno passato insieme, per il rispetto e per l'amicizia mostrata. Grazie ai 10mila visitatori unici ed agli ulteriori che ci hanno visitato più volte.  Grazie a Dio per avermi permesso di scrivere e di osservare e raccontare. In realtà io sono stato solo uno spettatore, commentatore ma altri sono veri scrittori, nonostante qualcuno con le sue "manovre" confonda la professione con la professionalità. Non ci vuole una marca da bollo ma un'anima per scrivere.  AMD. 

Gracias a todos vosotros por este otro año pasado juntos, por el respeto y por la amistad enseñada. Gracias a los 10miles visitadores únicos y a los ulteriores que nos han visitado más veces.  Gracias a Dios para tenerme permiso de escribir y de observar y de contar. En realidad yo sólo he sido un espectador, un comentador, pero otros son verdaderos escritores, a pesar de alguien que con sus "maniobras" confunda la profesión con la profesionalidad. No nos quiere una póliza pero un alma para escribir.